Paris, robo-amour

Tre consigli (un po’ nerd) per chi sta organizzando il suo prossimo viaggio a Parigi.

Se volete provare un nuovo modo piuttosto divertente di spostarvi e di vivere la città, potete utilizzare uno dei tantissimi monopattini elettrici (une trottinette, direbbero i parigini) scegliendo fra quelli di 10 diversi operatori.

Si scarica l’app dedicata (c’è la possibilità di connettersi tramite wi-fi praticamente ovunque), con cui, dopo le impostazioni iniziali, si può trovare il veicolo più vicino, inquadrare il QR code per sbloccarlo e si è pronti partire.

Al termine del percorso, è importante ricordarsi di chiudere la corsa per non continuare a pagare il noleggio.

In genere, la tariffa per tutti è di un euro per lo sblocco e di 15 centesimi al minuto.

Se scegliete di usare i monopattini di Lime’s, potrete trovare integrati direttamente in Google Maps durata del tragitto e costo stimato per la percorrenza, oltre che la localizzazione del veicolo più vicino a voi.

Se volete indossare capi originali e particolari, i negozi Coton Doux fanno al coso vostro. Con 8 punti vendita, sicuramente vi capiterà di trovarne uno nelle vicinanze del vostro itinerario: dal Marais all’Ile de la cité.

Il loro pezzo forte sono le camicie, realizzate in cotone di alta qualità, con un’ampissima scelta di fantasie diverse e assolutamente originali, dai fenicotteri ai game boy. Non mancano anche t-shirt e accessori per un look fuori dal comune. Nell’attesa, intanto, potete trovare un assaggio dei loro capi qui.

 

Se volete scoprire il mondo della scienza e della tecnologia che utilizziamo tutti i giorni nella nostra vita quotidiana in modo coinvolgente, interattivo, innovativo e a volte inaspettato, prendetevi il tempo (più ne avete e meglio è) per visitare la Cité des Sciences e de l’Industrie al parco della Villette. L’ingresso alla zona espositiva Explora (con riduzione se avete l’abbonamento Paris Visite per i mezzi di trasporto, gratuito con la Paris Museum Pass) da solo potrebbe occupare un’intera giornata, ma se avete bambini o ragazzi non mancate di visitare la Cité des Enfants (gli adulti possono entrare solo se accompagnati dai bambini) per scoprire insieme mondi vicini ma insospettabili o luoghi assolutamente inesplorati in modo inaspettato e divertente.

Per gli appassionati di videogames, all’interno di Explora si trova la sezione e-LAB, che esplora questo mondo in tutte le sue sfaccettature: le sue tecnologie, le sue attività, il suo impatto sulla società. L’e-LAB consente di immergersi in questo universo, analizzarlo, discuterlo e, naturalmente, giocare con oltre 20 tipi di videogiochi, dalla Pixel Art ai simulatori, agli schermi giganti per vivere esperienze di gioco incredibili.

Ma è l’ultimo spazio espositivo aperto, “Robots”, a catturare il maggiore interesse: permette ai visitatori di acquisire familiarità con le caratteristiche dei robot, a partire dalla consapevolezza della loro presenza nella nostra vita di tutti i giorni (ma la lavatrice è un robot? E le porte di un ascensore? E i droni?), per arrivare alla conoscenza dei diversi principi di funzionamento attraverso l’uso di sensori e di algoritmi che li rendono sempre più, a modo loro, intelligenti.

 

Assolutamente da non perdere!